salta al contenuto

Permesso di colloquio con persona detenuta

Pagina aggiornata al 02/10/2014

Informazioni generali:

Fino alla sentenza di I° grado i permessi di colloquio con imputati in stato di custodia cautelare vengono concessi ai parenti del detenuto dal Giudice che procede, in particolare:

  • dal Pubblico Ministero nella fase delle indagini preliminari;

  • dal Giudice per le indagini preliminari dopo la conclusione delle indagini e prima dell’invio degli atti al dibattimento;

  • dal Tribunale e/o dalla Corte d’Assise durante la fase dibattimentale;

Dopo la sentenza di I° grado i permessi di colloquio sono concessi dal Direttore dell’istituto penitenziario presso il quale si trova ristretto il detenuto (art. 18 L. 354/75);

I parenti ed affini fino al secondo grado e/o persone conviventi (stato di convivenza documentato o autocertificato) possono ottenere, salvo specifiche esigenze cautelari valutate dall’A.G., permessi permanenti; tutti gli altri devono richiedere al Giudice singoli permessi di colloquio motivando la richiesta di volta in volta.

A chi rivolgersi:

Nella fase delle indagini preliminari la domanda va presentata al Pubblico Ministero e, quindi, depositata nella Segreteria della Procura della Repubblica sita al I° piano del Palazzo di giustizia, in Monza, Piazza Garibaldi n. 10.

Dopo la conclusione delle indagini (dopo la richiesta del Pubblico Ministero di: rinvio a giudizio, giudizio immediato, applicazione pena, giudizio abbreviato, la domanda, indirizzata al Giudice per le indagini preliminari, va depositata nella

  • Cancelleria GIP/GUP, sita nel Palazzo di Giustizia, Monza, Piazza Garibaldi n. 10, al I° piano dell’edificio posto sul retro.

Nella fase dibattimentale (nel corso del giudizio ordinario, giudizio immediato, giudizio per direttissima, giudizio a seguito di citazione diretta) la domanda va presentata nella Cancelleria del Giudice adito, in particolare:

  • Cancelleria Dibattimento Penale (Monza, Palazzo di Giustizia, Piazza Garibaldi n. 10, piano terra dell’edificio posto sul retro) per i processi rinviati al giudizio del Tribunale di Monza e della Corte di Assise di Monza.

Modulistica di riferimento: